Durante l'estate, l'abbronzatura è da sempre un must per la quale molti di noi vanno pazzi. In realtà, quanto fa bene o male alla nostra pelle crogiolarsi sotto i raggi del sole?

A volte si tende a sottovalutare l’esposizione ai raggi UV (raggi ultravioletti) non proteggendosi adeguatamente. Questo, inevitabilmente porta dei rischi alla nostra pelle.

Alcuni consigli su come proteggerci durante questa estate.

Come primo step, bisognerebbe evitare l'eccessivo rossore. Infatti "scottarsi" dopo aver preso i primi raggi di sole, non è l'anticamera per un'abbronzatura perfetta. Quindi sarebbe meglio evitare questo passaggio. 

Come fare? Semplice. Evitando l'esposizione al sole nelle ore centrali della giornata (dalle 12:00 alle 15:00). Infatti, durante questa fascia oraria, veniamo colpiti dai raggi ultravioletti di tipo B che penetrano in profondità nella nostra pelle andando a modificare il DNA.

Altro fattore importante riguarda la durata dell’esposizione al sole. La “regola” più stiamo esposti al sole, più ci abbronziamo non è del tutto corretta. Le creme protettive, come ne specifica il nome stesso, non ci aiutano ad abbronzarci ma permettono di proteggerci dalle scottature. Qualora questa dovesse mancare, coprirci con una maglietta potrebbe essere un’ottima alternativa.

Detto questo non bisognerebbe rinunciare alla crema solare ma la nostra scelta deve ricadere su quella più corretta. Nei soggetti con pelle molto chiara ad esempio è bene utilizzare protezioni di valore 50.

Godersi il sole sì ma con le giuste precauzioni!

Per un'abbronzatura senza rischi è consigliato evitare:

  • profumi
  • repellenti per insetti (sostanze foto sensibilizzanti)
  • catenine
  • bracciali
  • orecchini

Il motivo? Alterano la sensibilità della pelle. Tintarella sconsigliata anche a chi prende antibiotici o farmici dove, nel foglietto illustrativo, viene indicata la possibilità di reazioni foto sensibilizzanti.

Le reazioni ai raggi del sole potrebbero portare a:

  • irritazioni
  • scottature

I rischi a cui si può andare incontro possono essere sia a lungo che breve termine:

  • nell'immediato scottature e irritazioni
  • nel lungo termine, invece rughe, calo dell’elasticità della pelle e macchie e problematiche più gravi come tumori della pelle

Prima di partire

Prima di partire per le vacanze, è consigliato, soprattutto per persone con pelle chiara e con molte lentiggini o nei, effettuare una visita dermatologica per ottenere indicazioni su come proteggersi al meglio dai raggi del sole.

Presso il Poliambulatorio Sole di via XXV Aprile è possibile effettuare una visita dermatologica di controllo. Una volta effettuata la visita, non vi resta che rilassarvi e godervi le vostre meritate vacanze.

abbronzatura