Il tumore al seno rappresenta la prima causa di morte per tumore tra le donne. Ad esso sono dovuti oltre 12.000 decessi in Italia ogni anno.
Fortunatamente, negli ultimi decenni, la maggiore diffusione di programmi di screening periodici ha permesso di ridurre il tasso di mortalità grazie a un notevole aumento delle diagnosi precoci.

Per questo il Consorzio Poliambulatori Il Sole dedica il mese di marzo alla sensibilizzazione e alla prevenzione anche attraverso visite senologiche a tariffa agevolata.

Cosa sono i tumori al seno?

I tumori alla mammella sono diversi e si sviluppano in diverse parti del seno.
La principale distinzione è quella tra forme invasive e forme non invasive di tumore.
Le forme invasive hanno la capacità di espandersi ad altri organi al di fuori del seno, in genere attraverso i linfonodi. La forma più comune è il carcinoma duttale infiltrante, che rappresenta circa i 3/4 di tutti i casi di cancro della mammella.
Esso raramente dà dolore e spesso il primo sintomo riconoscibile è un nodulo o un’area ispessita nel seno.
Le forme non invasive, i carcinomi in situ, si sviluppano nei dotti e non si espandono al di fuori del seno.
Difficilmente questa forma dà luogo a noduli palpabili al tatto, più spesso viene identificata attraverso la mammografia. La più comune forma di carcinoma in situ è il carcinoma duttale in situ.

Perché sono necessari gli screening periodici?

Negli ultimi decenni si registra un costante aumento di frequenza delle diagnosi di tumore alla mammella. Un aumento che si accompagna a una riduzione della mortalità.
Ciò è possibile grazie alla sempre più ampia diffusione della diagnosi precoce, che permette di aumentare il numero di tumori identificati ai primi stadi di sviluppo della malattia, quando il trattamento ha maggiori probabilità di essere efficace e risulta meno invasivo.

Per chi è consigliato lo screening?

La prevenzione è importantissima. Lo screening per la diagnosi precoce del tumore mammario si rivolge alle donne di età superiore ai 45 anni e si esegue con a una mammografia periodica con cadenze di 12-24 mesi a seconda dei casi.
I programmi organizzati di screening prevedono che l’esame venga eseguito visualizzando la mammella sia dall’alto verso il basso che lateralmente.
Negli ultimi anni proprio il rilievo di cancri circoscritti ha consentino di ricorrere alla chirurgia conservativa.

Per informazioni e prenotazioni telefona allo 026111116 oppure invia una mail a poliambulatori@consorzioilsole.it